Tre nuovi impianti crematori risolvono il problema delle liste di attesa

Tre nuovi impianti crematori risolvono il problema delle liste di attesa
tre nuovi impianti crematori

Il cimiteri capitolini hanno un urgenza, le liste di attesa per la cremazione dei corpi è in alcuni casi di 6 mesi. Finalmente è stata assegnata la gara per le nuove linee di crematori e ad inizio 2024 saranno pronti i nuovi forni. Intanto sono già calati i tempi di attesa media: da 90 giorni a 5.

Tre nuovi impianti crematori: una notizia di grande importanza arriva direttamente da Roma, in merito alle onoranze funebri a Roma. Entro l’inizio del 2024, la città eterna si doterà di tre moderni e efficienti forni crematori. In questo modo si porrà fine al drammatico problema delle lunghe liste di attesa per coloro che desiderano una cremazione. L’annuncio è stato fatto oggi dalla determinata e competente assessora all’Ambiente, ai Rifiuti e ai Cimiteri di Roma, Sabrina Alfonsi.

“Entro aprile 2023, o al più tardi entro il primo semestre del prossimo anno, procederemo all’assegnazione dei lavori per la costruzione dei nuovi impianti crematori”. Lo ha dichiarato Alfonsi in un’intervista a margine della solenne cerimonia svoltasi presso il cimitero del Verano, alla presenza del sindaco Roberto Gualtieri. “Confidiamo che entro la fine del 2023 i nuovi forni crematori saranno operativi e potranno cremare fino a 110 salme al giorno. Questa iniziativa renderà i cimiteri di Roma nuovamente attrattivi anche per i cittadini della provincia”.

“Oltre alle tre nuove strutture crematorie”, ha aggiunto con entusiasmo Alfonsi, “il nostro obiettivo principale era quello di ridurre drasticamente i tempi di attesa per le cremazioni. Da quando siamo entrati in carica, siamo riusciti a passare da una media di 90 giorni di attesa a soli 5 giorni, un notevole miglioramento per i cittadini romani”. Nel frattempo, proseguono anche gli sforzi per migliorare l’aspetto estetico e la pulizia del cimitero del Verano. In occasione del 2 novembre, il cimitero si è presentato impeccabile e ben curato. “Abbiamo preso la decisione di interrompere il contratto con l’azienda responsabile delle pulizie e dell’ordine, in quanto non ha soddisfatto i nostri standard”, ha concluso l’assessora. “Abbiamo già avviato una nuova gara d’appalto per selezionare una nuova impresa che si occupi di garantire la pulizia e l’ordine del cimitero”.

Lascia un commento

Chiudi il menu

Il sito utilizza cookies, anche di terze parti. Cliccando su ACCETTA, acconsenti all’uso dei cookies. Per negare il consenso, clicca RIFIUTA. — Policy privacyInformativa cookies