Switch off digitale terrestre: come ottenere il bonus Tv

Switch off digitale terrestre: come ottenere il bonus Tv
switch off digitale terrestre

DIGITALE TERRESTRE

Switch off digitale terrestre: se ne parla già da parecchi mesi ed oramai siamo quasi alla data definitiva in cui avverrà lo switch-off televisivo.  Bisognerà passare alla nuova generazione di trasmissioni in digitale (il DVB-T2) e alla nuova codifica (HEVC).

Tale nuovissimo ed ulteriore switch-off, che avviene a seguito del precedente eseguito per il quadriennio 2008-2012, dovrebbe rendere ancora più efficienti le trasmissioni. Inoltre, dovrebbe far risparmiare banda da poter poi invece dedicare allo IoT. Il famoso sistema di Internet delle Cose di cui tanto ultimamente si parla e che sta entrando a far parte in modo importante nella vita di tutti noi.

Questo passaggio comporta ovviamente di costi per aggiornare le nostre attuali tecnologie, ma fortunatamente è stato previsto dal Governo un bonus Tv a sostegno di tale spesa. Leggi le prossime righe per sapere se e come poterlo ottenere. Ad aiutarci nella stesura un esperto antennista di Sesto Fiorentino consultabile qui, ovviamente informato sull’argomento.

Scadenze e bonus per lo switch-off digitale terrestre

Già dal 2020 sono iniziati i lavori per il passaggio dall’attuale standard di codifica a quella che sarà poi la nuova ed innovativa codifica. Il vero e proprio switch-off avverrà, però, definitivamente da settembre 2021. Le vie per poter visionare i canali del nuovo sistema sono due: acquistare un nuovo televisore o affiancare un apposito decoder a quello esistente.

L’ultima legge di bilancio ha stanziato un fondo di ben 151 milioni di euro per supportare la popolazione italiana nella spesa che dovrà sostenere per adeguare il proprio televisore alla nuova programmazione televisiva. Verrà dunque distribuito un contributo massimo di euro 50 a famiglia sull’acquisto di una tv di ultima generazione o di un nuovo decoder. Il meccanismo per ottenere tale bonus tv stavolta, rispetto ad altri contributi, è realmente molto semplice: sarà sufficiente presentare un’autocertificazione del proprio reddito al negozio presso il quale si comprerà la televisione o il decoder. Su tale documento si dovrà indicare di rientrare nella fascia di reddito stabilita dalla legge di Governo, si dovranno riportare i propri dati compreso il proprio codice fiscale ed altresì si dovrà confermare che nessun altro membro della propria famiglia abbia già usufruito del bonus.

Il diritto al bonus tv verrà applicato immediatamente, alla presentazione dell’autocertificazione al negoziante. Sarà poi quest’ultimo ad avviare la pratica sul sito dell’Agenzia delle Entrare per recuperare il contributo.

Chi ha diritto al bonus

Hanno diritto al bonus tutti i cittadini italiani e quelli stranieri in possesso di residenza in Italia con un ISEE dimostrabile inferiore ai 20 mila euro. Non si dovrà però farsi fare la certificazione ISEE dall’INPS, ma basterà produrre un’autocertificazione che si può scaricare tranquillamente sul web.

Il bonus funziona fino ad “esaurimento scorte”. Attualmente è previsto un fondo di 25 milioni per anno ma pare che il Governo si sia impegnato nell’aumentare tale ammontare in futuro. Se non conosci esattamente l’ammontare del tuo ISEE puoi verificarlo attraverso il tool che l’INPS ha messo a disposizione sul suo sito, attraverso il quale inserendo i tuoi dati potrai verificare l’ammontare del reddito del tuo nucleo famigliare, oppure rivolgerti ad un CAF per ottenere la loro consulenza, contro il versamento di una spesa di circa 30/40 euro.

Questo articolo è stato interessante? Leggi anche questo articolo sulla scelta tra Sky o Sky Q!

Notizie Online.

Lascia un commento

Chiudi il menu

Il sito utilizza cookies, anche di terze parti. Cliccando su ACCETTA, acconsenti all’uso dei cookies. Per negare il consenso, clicca RIFIUTA. — Policy privacyInformativa cookies