Pericolo per i salmoni selvatici

Pericolo per i salmoni selvatici
pericolo per i salmoni selvatici

I SALMONI

Pericolo per i salmoni selvatici: le attività intensive di molti allevatori che hanno aumentato in maniera sproporzionata la quantità di esemplari, stanno mettendo a rischio il destino dei salmoni selvatici. La colpa è principalmente dell’aumento dei parassiti nelle acque dovute alla presenza di specie allevate e provenienti da altre zone.

La prima conseguenza è, infatti, l’aumento dei cosiddetti “pidocchi del salmone” che si nutrono proprio della pelle del salmone rendendoli più vulnerabili alle malattie. Alcuni studi norvegesi hanno permesso di appurare che sono proprio i pesci allevati che risultano vettori di parassiti e malattie.

In realtà questi pesci sono molto usati in cucina e rappresentano il prodotto tipico regionale di molte zone del nord Europa.

TECNICHE DI ALLEVAMENTO

Le tecniche moderne di allevamento risultano finalizzate ad ottenere una crescita veloce del pesce ed una tardiva maturazione. Sono i pesci scappati che poi si accoppiano con quelli selvatici che rendono la prole più vulnerabile.

Negli ultimi anni, si è registrato un calo esponenziale degli esemplari di salmone. Tutto ciò è dovuto, non soltanto alle problematiche anzidette legale agli allevamenti ma anche ad altri fattori. Tra questi, ricordiamo, la creazione no notevoli centrali idroelettriche, la pesca eccessiva e non regolata e la modifica radicale dell’habitat naturale.

PERICOLO: I SALMONI SELVATICI

In Norvegia, per frenare il fenomeno, si è deciso di investire milioni di “corone” per imporre agli allevatori di recintare tutti gli allevamenti privati. In questo paese non preoccupa la pesca che, oltremodo, è particolarmente disciplinata e regolata.

Notizie Online.

 

Lascia un commento

Chiudi il menu

Il sito utilizza cookies, anche di terze parti. Cliccando su ACCETTA, acconsenti all’uso dei cookies. Per negare il consenso, clicca RIFIUTA. — Policy privacyInformativa cookies