Lampade LED fotocatalitiche: cosa sono e come funzionano

Lampade LED fotocatalitiche: cosa sono e come funzionano
lampade led fotocatalitiche

LAMPADE LED

Lampade LED fotocatalitiche: cosa sono e come funzionano.

L’inquinamento ambientale è un argomento molto attuale, infatti è presente anche nelle nostre case, poiché l’ambiente è ricco di sostanze dannose e prodotti chimici come i deodoranti per ambienti e le vernici. Fortunatamente esistono alcuni strumenti che sono in grado di profumare l’abitazione e rendere l’aria maggiormente pulita e sono le lampade a LED fotocatalitiche.

Esse non sono solamente in grado di illuminare per lungo tempo le zone e consumando poco, ma possono anche purificare l’ambiente. Questo si può fare accendendo la luce e usando la fotocatalisi degli ioni di titanio, sostituendo così i vecchi raggi UVB.

Ma vediamo come funziona il meccanismo di questo prodotto, magari prendendo spunto dalle informazioni gentilmente fornite da un noto servizio elettricista, consultato per scrivere l’articolo.

Cosa sono le lampade fotocatalitiche

Le lampade a LED fotocatalitiche riescono a purificare l’aria grazie alla fotocatalisi degli ioni di titanio, che riesce a mutare le sostanze organiche che si trovano nell’ambiente in anidride carbonica. L’obbiettivo più importante di queste lampade è che si abbassa l’ossido di azoto che si trova nell’aria ed è dannoso per la salute.

L’ossigeno che si produce sulla lampada elimina i cattivi odori e i microrganismi patogeni; il processo è simile alla fotosintesi dei vegetali. Con queste lampade a LED fotocatalitiche si otterrà sia illuminazione, ma anche un ambiente purificato e che evita maggiormente danni per la salute umana.

Come funzionano le lampade fotocatalitiche

Il loro funzionamento avviene sulla lampada grazie alla fotocatalisi, che si attiva dalle luci LED. L’ossigeno riesce ad eliminare in maniera efficace i cattivi odori, ad esempio quelli che che si formano in bagno o in cucina, ma anche i vapori e i gas che sono inquinanti come la formaldeide.

Oltre a questo, è in grado anche di eliminare i batteri e i virus che si trasmettono per via aerea.
I germi e i batteri si possono diffondere tramite l’aria, perché riescono a raggiungere le vie respiratorie come bocca e naso; questo fenomeno si verifica maggiormente con il periodo invernale, in cui le influenze aumentano.

Queste lampade hanno un involucro di diossido di titanio, che riesce ad illuminare, ma allo stesso tempo ad eliminare i batteri e i virus. Grazie alla fotocatalisi, queste lampade sono in grado di creare un’aria piena di ossigeno, cosa che non succede con un deodorante, che molto spesso presenta dei componenti che derivano dal petrolio e nascondono solamente i cattivi odori.

Le lampade a LED fotocatalitiche non vengono utilizzate solamente nelle case, ma anche negli ospedali, nelle scuole, nei ristoranti, negli hotel e molto altro ancora, specialmente dove i germi e i batteri si possono diffondere molto facilmente.

Quali sono i vantaggi di questo tipo di lampade

I vantaggi delle lampade LED fotocatalitiche sono molti, infatti riescono a mascherare i cattivi odori come quello del pesce e il fumo di sigaretta, ma anche la formaldeide che è un gas volatile, disinfettano l’aria di un’ambiente e uccidono i batteri.

L’installazione non comporta costi maggiori, poiché si adattano alle luci che sono già presenti, infatti è come se si cambiasse solamente una lampadina. In Germania sono state effettuate delle statistiche, che hanno rilevato che ogni anno il numero delle persone che entra in contatto in ambienti ospedalieri con i batteri dannosi, arriva fino a un milione.

Il numero di decessi causati dalle infezioni è di 40 mila ogni anno, ovvero nove volte superiori al numero delle morti causate dagli incidenti che avvengono in strada. Se si installano solamente due lampade a LED fotocatalitiche, si riduce la contaminazione del 90 percento. Questa è un’efficace soluzione per poter pulire l’aria senza consumare molto e senza effetti dannosi.

Notizie Online.

Lascia un commento

Chiudi il menu

Il sito utilizza cookies, anche di terze parti. Cliccando su ACCETTA, acconsenti all’uso dei cookies. Per negare il consenso, clicca RIFIUTA. — Policy privacyInformativa cookies