Fermenti lattici: effetti sul nostro organismo

Fermenti lattici: effetti sul nostro organismo
fermenti lattici

FERMENTI LATTICI

Fermenti lattici: effetti sul nostro organismo. In caso di fastidiosi problemi di natura gastrointestinale, spesso, risulta necessario ricorrere ai cosiddetti “fermenti lattici”, preziosi alleati del nostro corpo.

Quando la flora batterica presente nel nostro intestino risulta alterata a causa dell’uso di antibiotici, di stress o di cattivo stile di vita, il corpo non riesce più a sintetizzare le vitamine, a modulare il sistema immunitario ovvero a produrre gli enzimi digestivi e le sostanze antibatteriche.

Se queste sostanze sono in equilibrio ci si trova nelle condizioni di “eubiosi”.  In caso di problemi, invece, ci si trova nella condizione di “disbiosi” che è causa di gonfiori addominali, diarree, mal di pancia, alito cattivo e candide.

Necessari diventano, quindi, i fermenti che regolano l’intestino producendo acido lattico. Sono batteri che in situazioni normali già stanno nel nostro organismo nutrendosi degli alimenti che assumiamo.

Tra le varie funzioni benefiche per la salute (riducono i problemi sopra descritti), i fermenti abbassano i livelli del colesterolo NPC1L1, riducendo anche le infezioni della pelle.

Per evitare l’alterazione della flora batterica, gli antibiotici vanno assunti contemporaneamente ai fermenti lattici. Generalmente non hanno controindicazioni.

Anche nel caso in cui i disturbi gastrointestinali non sono ancora completamente insorti, l’uso dei fermenti permette di prevenire queste situazioni fastidiose.

Non esiste un fermento migliore rispetto ad un altro. Cambia la quantità di specie batteriche presenti nelle confezioni a seconda della problematica da risolvere. Il medico farà la scelta.

Vanno assunti preferibilmente a stomaco vuoto in modo che il PH dello stomaco incida il meno possibile nel percorso dei batteri diretti verso il colon.

Prima dell’assunzione è consigliabile, comunque, chiedere il parere del proprio medico di fiducia evitando l’utilizzo “fai da te”.

Lo staff di Notizie Online.

 

 

 

 

Lascia un commento

Chiudi il menu

Il sito utilizza cookies, anche di terze parti. Cliccando su ACCETTA, acconsenti all’uso dei cookies. Per negare il consenso, clicca RIFIUTA. — Policy privacyInformativa cookies